Marmomacc: architettura, design e didattica incontrano la pietra

.La manifestazione di primo piano a livello mondiale nel settore della pietra è un  evento dinamico,  in grado non solo di accogliere ed esporre i trend del momento ma anche di creare un punto di incontro di idee e di stimoli per proiettare questa esperienza verso il futuro – di Veronica Carlutti

Marmomacc, l’appuntamento più atteso dal settore lapideo, è un percorso attraverso quelle tendenze del design e dell’architettura che vedono come protagonista la pietra ed una piattaforma internazionale per la promozione e l’esportazione dell’eccellenza nella tecnologia e nel design made in Italy. Il format fieristico della 49a edizione, svoltasi dal 24 al 27 settembre presso Veronafiere, è stato articolato in più di 1500 spazi espositivi allestiti da produttori e operatori del settore, provenienti da 59 paesi, dove poter esplorare le lavorazioni dei prodotti litici, dai blocchi di pietra agli oggetti di design ai sistemi costruttivi per l’architettura.
Particolarmente interessante il padiglione della fiera offerto per l’allestimento dello spazio denominato Inside e dedicato interamente alla produzione italiana che si conferma da tempo un modello di riferimento nel settore, primeggiando a livello mondiale per qualità e innovazione. Inside è stato pensato come un laboratorio culturale dove all’esposizione è stato affiancato un intenso programma di eventi formativi. In questo contesto hanno avuto luogo dialoghi, confronti e tavole rotonde con interventi di esponenti del settore, architetti e professori universitari e si sono tenute premiazioni e presentazioni di opere esemplari. Tra questi si sono svolti il convegno della Stone Academy dal titolo Fundamental Stone – Territori di Pietra e loro caratterizzazione e la presentazione del progetto di Renzo Piano per le Facciate del Parlamento di Malta.

per la versione integrale scarica gratuitamente lab2.0 Magazine #03