Archi_Cuba in 40 scatti

.Il progetto fotografico di Ana Gloria Salvia ha animato le sale del PAN/Palazo delle Arti di Napoli dal 6 marzo all’8 aprile — di Giandonato Reino

.

Con “Archi_Cuba, L’Avana Moderna, Architettura in immagini”, la mostra a cura di Maria Savarese, si dà voce ad un pezzo di Cuba non particolarmente conosciuto, quello pre e post rivoluzionario dove a far da protagonista è l’architettura de L’Avana. L’indagine fotografica di Ana Gloria Salvia, raccontata in 40 scatti, focalizza l’attenzione sull’architettura cubana del XX secolo, cogliendone a pieno l’espressività del linguaggio, radicato allo stile modernista e all’austerità dell’architettura sovietica della prima metà del ’900.

La fotografa inizia questo suo processo di ricerca osservando un imponente edificio: il FOCSA che all’epoca della sua costruzione era tra i più alti edifici in cemento armato e tutt’ora il più alto di Cuba con i suoi 121 metri. Da qui la scintilla che ha acceso la curiosità dell’artista ad approfondire quei temi dell’architettura cubana che con difficoltà riescono ad emergere. É difficile immaginare Cuba senza la sua particolare architettura coloniale, le macchine d’epoca la musica e i colori per le strade de L’Avana. È difficile scrollarsi di dosso l’immagine stereotipata della cultura di un popolo, cogliere tutte le identità di una nazione.

(per la versione integrale scarica gratuitamente lab2.0 Magazine #00)